Corso di dottorato in Genetica, biologia molecolare e cellulare

Negli ultimi due decenni, sono nate nuove aree di ricerca biomedica e biotecnologica, spesso all’interfaccia tra discipline storicamente diverse. Il dottorato in Genetica, Biologia Molecolare e Cellulare propone un approccio multidisciplinare per lo studio di problemi biologici. Al dottorato afferiscono 51 tra docenti e proponenti con competenze in discipline diverse e complementari nel campo della genetica, della biologia cellulare e molecolare, della patologia umana, della microbiologia, della virologia e della fisiologia delle piante. Il dottorato si avvale inoltre di collaborazioni con numerose Università e Centri di Ricerca stranieri e può stipulare accordi per lo svolgimento di percorsi in co-tutela con Università europee.

Obiettivi

Obiettivo del dottorato in Genetica, Biologia Molecolare e Cellulare è l’acquisizione, da parte del dottorando, di strumenti conoscitivi, metodologici e tecnici non solo per condurre, ma anche per pianificare, coordinare e valutare, ricerche ad altissimo livello in contesti diversi (biotecnologico, biomedico, agroalimentare). In particolare, il corso di dottorato si propone di preparare ricercatori di livello internazionale che siano in grado di affrontare le problematiche generate dalla “nuova biologia”, una moderna disciplina volta alla comprensione dei fenomeni biologici nella loro complessità.

Aree di ricerca

Genetica e genomica di popolazioni umane e animali. Studio di malattie ereditarie con approcci molecolari e bioinformatici. Il processo autofagico nella malattia celiaca. Studio dei meccanismi di instabilità genomica, identificazione e caratterizzazione funzionale di marcatori rilevanti nella cancerogenesi e nella progressione tumorale. Imaging molecolare con radiotraccianti nei gliomi maligni. Ruolo del microbioma intestinale nello sviluppo del cancro colorettale. Interazioni tra il metabolismo del DNA e dell’RNA in risposta a differenti stress, nel cancro e nella neurodegenerazione. Studi citochimici e ultrastrutturali dei processi nucleari di maturazione dei trascritti e dell’influenza di modificazioni epigenetiche. Biologia molecolare, citogenetica, epigenomica per lo studio dei centromeri e dei telomeri dei mammiferi. Caratterizzazione dei meccanismi molecolari che regolano l’equilibrio energetico nel cross-talk tra sistema nervoso centrale e tessuto adiposo bruno. Studi cellulari e molecolari degli effetti indotti da composti del platino e malattie metaboliche sullo sviluppo del sistema nervoso centrale. Meccanismi cellulari e molecolari della maturazione dei gameti e del differenziamento di cellule pluripotenti. Valutazioni cito-istochimiche in tessuti e organi normali, patologici e in condizioni sperimentali. Analisi di fluorescenza e applicazioni a processi biologici. Biologia strutturale di enzimi di rilevanza medica: le monoammina ossidasi e il loro ruolo in malattie neurodegenerative e cardiovascolari. Clonazione, caratterizzazione funzionale e molecolare di enzimi, anticorpi e proteine potenziali target farmacologici. Sintesi di nuovi farmaci antivirali, studio del meccanismo di azione e di resistenza di nuovi farmaci antitubercolari ed identificazione di composti con attività antiproliferativa e/o pro-apoptotica. Correlazione tra attività biologica e meccanismo di azione di molecole candidate nella prevenzione e cura di malattie umane. Oncogenesi virale e ruolo dell’immunità T-cellulare specifica nel controllo della deriva neoplastica delle infezioni da virus oncogeni. Caratterizzazione fenotipica e molecolare di antimicrobico resistenza e virulenza in patogeni di successo, volta ad un miglior controllo dei reservoir intra-ospedalieri ed ambientali. Genomica e bioinformatica per lo studio delle interazioni tra viventi, dalle simbiosi mutualistiche alle infezioni da patogeni. Biotecnologie microbiche per la produzione di molecole di interesse industriale. Miglioramento di specie vegetali di interesse agronomico con approcci biotecnologici e molecolari. Genomica funzionale e genomica di popolazione in insetti di interesse agrario/sanitario; studi sull’immunità degli insetti e della loro capacità vettoriale.

Didattica

I dottorandi seguono un percorso formativo specifico per ciascuno studente, fondato sull’attività di ricerca, sotto la supervisione di un docente; inoltre è previsto un programma di studio, comune a tutti gli iscritti, basato su corsi e seminari. Sono organizzati corsi di base (Biostatistica, Bioinformatica, Tecniche microscopiche, Inglese scientifico) e corsi specialistici, che riguardano le principali tematiche del dottorato. Ciascun corso copre circa 20 ore di lezione ed è seguito da un esame. Al termine dei tre anni di corso, gli studenti devono scrivere e discutere una tesi in inglese.

Sbocchi professionali

Il principale sbocco professionale è l’attività di ricerca in Università, Enti di ricerca o industrie nazionali ed internazionali. Oltre il 75% di coloro che hanno conseguito il titolo di Dottore di Ricerca in Genetica, Biologia Molecolare e Cellulare svolge attività di ricerca.

Coordinatore del Dottorato: Prof. Antonio Torroni
Dipartimento di Biologia e Biotecnologie “L. Spallanzani”
Via Ferrata 9, 27100 Pavia
Tel.: + 39 0382-985563
e-mail: antonio.torroni@unipv.it

Sito web: http://phdsgb.unipv.eu/site/home.html